Al Rifugio Tita Barba

Gruppo Montuoso Spalti di Toro
Cartina 016 Tabacco - FotoPercorso
DifficoltÓ E
Dislivello 800 m
Altitudine Massima 1821 m (Rifugio Tita Barba)
Tempo 4 ore
Segnavia 350 + tratti senza numero
Punto di partenza LocalitÓ Antarigole in Val Talagona (1100 m)
Periodo Dicembre 2007
Panorami Panorama parziale da Casera Vedorcia
Panorama parziale dal Rifugio Tita Barba
Casera Vedorcia
Note Tranquilla e rilassante escursione da fare nel periodo autunnale o all'inizio dell'inverno; l'anello proposto costutuisce un accesso alternativo al Rifugio Tita Barba, in meravigliosa posizione panoramica sugli Spalti di Toro e sulle Dolomiti del Cadore; fare attenzione al sentiero poco evidente nella parte iniziale.
Descrizione Da Domegge di Cadore si scende ad attraversare il ponte sul Lago di Centro Cadore e si prende la stretta strada asfaltata (indicazioni per Rifugio Padova) che risale la Val Talagona; oltrepassata la deviazione per il Rifugio CercenÓ si continua verso il Rifugio Padova per altri 2 km fino alla confluenza del Rio PrÓ di Toro con il Torrente Talagona (localitÓ Antarigole, 1100 m) dove si pu˛ parcheggiare.
Si lascia la strada principale e si imbocca sulla destra una stradina (indicazioni per Rifugio Padova e Rifugio Tita Barba) che si segue per qualche decina di metri; a un successivo bivio si tiene ancora la destra (indicazioni per Casera Vedorcia) e si scende ad attraversare il Rio PrÓ di Toro su un bel ponticello di legno; si prosegue per circa una decina di minuti lungo il torrente in leggera salita fino a un bivio non molto evidente (1150 m circa); si lascia il sentiero principale che prosegue verso Casera Vedorcia e si imbocca sulla destra un tratturo (indicazioni per Coliniei e Tamarì); il tratturo, segnato con bolli sale ripidamente nel bosco in alcuni tratti non molto evidente poi diviene pi¨ marcato e con alcune svolte porta a una poco pronunciata selletta (1300), scende per pochi metri nell'opposto versante e riprende a salire, sempre nel bosco, con minore pendenza; si prosegue per un buon tratto sulla larga mulattiera in direzione ovest fino a che una evidente freccia rossa su un faggio ci invita a abbandonarla per assecondare una traccia che in leggera discesa ci porta al greto asciutto del Diou della Sega; lo si segue per poi abbandonarlo per prendere un'altra traccia sulla destra (indicazioni per Vallesella) che con percorso a saliscendi ci porta in localitÓ Coliniei (1307 m); qui si trova il buon sentiero 343 che sale da Vallesella che si imbocca in salita; si sale lungamente nel bosco, poi il sentiero diventa quasi pianeggiante e sbuca su una larga strada forestale (localitÓ Lagato de Tamarì, 1540 m) proveniente da Sottocastello che in breve ci porta a Tamarì (1574 m, 1.30 ore) in bellissima posizione aperta e prativa; una delle casere Ŕ adibita a bivacco e dedicata a Valentino Ciotti.
Da Casera Tamarì si prosegue in direzione sud sulla strada forestale che dopo poco si trasforma in carrareccia e con meravigliosi scorci panoramici sui vicini Spalti di Toro porta a un bivio a quota 1720 m; si lascia la stradina a sinistra che prosegue verso Casera Vedorcia e si prenda la mulattiera a destra che passando per i bei casolari di Pra de la Monte (1760 m) sale in breve al Rifugio Tita Barba (1840 m, 2.15 ore), in bellissima posizione panoramica sul boscoso crestone del Monte Vedorcia; dal Rifugio conviene proseguire per qualche centinaio di metri lungo la carrareccia di accesso per portarsi a un altro casolare da cui si pu˛ ammirare tutto il Cadore.
Dal Rifugio si ritorna a Pra de La Monte da cui si scende in breve ai giÓ visibili prati di Casera di Vedorcia (1704 m, 2.45 ore), splendida terrazza sugli Spalti di Toro; si scende ora per traccia di sentiero nei prati tenendosi sulla destra della casera e arrivando alla localitÓ paludosa Le Pal¨ (1660 m); ora il tracciato volge decisamente a sinistra calando rapidamente alla piccola radura di Casera Valle (1360 m); poco sotto la casera si lascia il sentiero 352 che conduce al Rifugio Padova e si continua a scendere lungo la sinistra idrografica del torrente fino al bivio a quota 1150 m incontrato all'andata donde in pochi minuti si ritorna a Antarigole (1100 m, 4 ore).

Immagini
Antarigole Antarigole
Gli Spalti di Toro Gli Spalti di Toro
Il ponticello Il ponticello
Il Montanel Il Montanel
Il bivio a quota 1200 m Il bivio a quota 1200 m
La selletta nel bosco La selletta nel bosco
In discesa dopo la selletta In discesa dopo la selletta
Bivio per Vallesella Bivio per Vallesella
Verso Coliniei Verso Coliniei
Bivio nei pressi di Coliniei Bivio nei pressi di Coliniei
Verso Tamarý Verso Tamarý
Verso Tamarý Verso Tamarý
Lagato de Tamarý Lagato de Tamarý
Arrivo a Tamarý Arrivo a Tamarý
Tamarý Tamarý
Il Cridola Il Cridola
Panorama verso il Comelico Panorama verso il Comelico
Lungo la carrareccia Lungo la carrareccia
Le Marmarole Le Marmarole
Fienile lungo il percorso Fienile lungo il percorso
Gli Spalti di Toro Gli Spalti di Toro
Lungo la carrareccia Lungo la carrareccia
La testata della Val Talagona La testata della Val Talagona
Il bivio a quota 1720 Il bivio a quota 1720
Pra de la Monte Pra de la Monte
Pra de la Monte Pra de la Monte
Il Cridola Il Cridola
Verso Tita Barba Verso Tita Barba
Il Rifugio Tita Barba Il Rifugio Tita Barba
L'Antelao L'Antelao
Il Pelmo Il Pelmo
Panorama verso il Cadore Panorama verso il Cadore
Panorama verso il Cadore Panorama verso il Cadore
Il Rifugio Tita Barba Il Rifugio Tita Barba
Panorama verso Casera Vedorcia Panorama verso Casera Vedorcia
Gli Spalti di Toro Gli Spalti di Toro
Arrivo a Casera Vedorcia Arrivo a Casera Vedorcia
Casera Vedorcia Casera Vedorcia
In discesa da Casera Vedorcia In discesa da Casera Vedorcia
Casera Vedorcia Casera Vedorcia
In discesa da Casera Vedorcia In discesa da Casera Vedorcia
Le Pal¨ Le Pal¨
Torrenti di ghiaccio Torrenti di ghiaccio
Casera Valle Casera Valle
Gli Spalti di Toro Gli Spalti di Toro

Home