Al Bait de Folega

Gruppo Montuoso San Sebastiano - Tamer
Cartina 025 Tabacco
DifficoltÓ E
Dislivello 750 m
Altitudine Massima 1547 m - Bait de Folega
Tempo 4h 15
Segnavia 542 - 545
Periodo Marzo 2005
Escursioni collegate Il Monte Zelo
Il Bait de Folega
Descrizione Da Conaggia (820 m - frazione di La Valle Agordina, ampie possibilitÓ di parcheggio presso il campo sportivo) si prende la strada sterrata con segnavia 542 che si inoltra in leggera salita lungo la valle del Torrente Bordina. Superato un ponticello si lascia a destra una deviazione che porta ad alcune casere e si attraversa il Torrente Bordina su un secondo ponte portandosi sulla versante sinistro della valle (900 m circa). Dopo un altro breve tratto la strada si impenna e comincia a risalire con ripidi tornanti la Val de le Pontesie. Il panorama intanto si apre sulla conca di Agordo e su Agner, Pale di San Lucano, Pale di San Martino e Moiazza oltre che sui soprastanti Castello di Moschesin e Tamer. Dopo una serie di tornanti si arriva al capitello della Madonna de S'ciar (1185 m) da dove Ŕ possibile salire per scorciatoia direttamente a Forcella Folega. Si prosegue invece lungo la strada che dopo aver attraversato il Valin d'Ortigas (statuetta di Sant'Antonio in una piccola nicchia su un masso - 1271 m) giunge a un bivio (1350 m - segnalazioni). Si abbandona la strada che prosegue verso Casera La Foca e seguendo le segnalazioni per forcella Folega si prende a destra una mulattiera che ben presto si porta in una zona aperta e molto panoramica verso la conca agordina. Dopo aver incrociato il sentiero in quota proveniente da casera La Foca (lo seguiremo al rientro) si giunge a Forcella Folega (1547 m - arriva da destra la scorciatoia provenente da Madonna de S'ciar) che introduce alla stupenda conca prativa dove sorge il Bait di Folega (1547 m) che si raggiunge dopo un breve tratto a saliscendi.
Si ritorna sui propri passi sino al bivio vicino a Forcella Folega dove si prende a destra il sentiero che rimanendo pressochŔ in quota sul versante settentrionale del monte Valaraz porta alla Casera la Foca (1459 m), posta in una panoramica radura con vista sulla conca agordina.
Si scende ora lungo la strada con segnavia 542 che in breve riporta al bivio di quota 1350 m dove ci si ricongiunge al percorso fatto all'andata per il quale si ritorna a Conaggia.

Immagini
La strada poco dopo Conaggia La strada poco dopo Conaggia
Il Castello del Moschesin Il Castello del Moschesin
Bivio Bivio
Ponte sul Torrente Bordina Ponte sul Torrente Bordina
La Valle Agordina La Valle Agordina
Il Framont Il Framont
Si sale ripidamente nel bosco Si sale ripidamente nel bosco
La Madonna de S'ciar La Madonna de S'ciar
I Tamer I Tamer
Il capitello di Sant'Antonio Il capitello di Sant'Antonio
Il bivio per Forcella Folega Il bivio per Forcella Folega
Tripudio di neve Tripudio di neve
La Moiazza La Moiazza
Tamer e Castello di Moschesin Tamer e Castello di Moschesin
Il bivio per Casera la Foca Il bivio per Casera la Foca
Ultimo tratto prima di Forcella Folega Ultimo tratto prima di Forcella Folega
Ultimo tratto prima di Forcella Folega Ultimo tratto prima di Forcella Folega
Forcella Folega Forcella Folega
In vista del Bait In vista del Bait
Il Bait de Folega Il Bait de Folega
Il Bait de Folega Il Bait de Folega
La conca di Folega La conca di Folega
Attraversando nel bosco verso Casera La Foca Attraversando nel bosco verso Casera La Foca
Arrivo a Casera La Foca Arrivo a Casera La Foca
Verso il monte Zelo e il bosco appena percorso Verso il monte Zelo e il bosco appena percorso
La conca agordina La conca agordina
Casera La Foca Casera La Foca

Home